This site uses cookies and similar technologies.

If you not change browser settings, you agree to it. Learn more

I understand
Cookies
Nessun dato personale degli utenti viene in proposito acquisito dal sito. 
Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale. L’uso di cosiddetti cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell’utente e svaniscono con la chiusura del browser) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito. I cosiddetti cookies di sessione utilizzati in questo sito evitano il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti e non consentono l’acquisizione di dati personali identificativi dell’utente. L'uso di cookies persistenti (non di sessione) è finalizzato esclusivamente al miglioramento della fruibilità del sito ed alla semplificazione delle modalità di interazione con lo stesso. L’utente può modificare le impostazioni del browser in modo che i cookies persistenti non possano essere ricevuti. Il rifiuto di ricevere tali cookies può, tuttavia, limitare la possibilità di interagire con il sito.
Inoltre Istituto di Moda Burgo S.r.l. effettua il trattamento in forma anonima e compie procedure di analisi dei dati relativi alle pagine del dominio visitate, riscontrati mediante cookies. L'uso dei cookies Google AdWords utilizzati può essere disattivato visitando la pagina http://www.google.it/privacy_ads.html

language

Monday, 14 May 2018 14:24

Istituto di Moda Burgo visits "Museo del Tessuto"

  • Condividi

On friday the 27th April we reached Museo del Tessuto (http://www.museodeltessuto.it/?lang=en) in order to visit the exhibition dedicated to the costumes from the film Marie Antoinette by Sophia Coppola.
Milena Canonero, a world-renowned costume designer, created these extraordinary garments and won an Oscar for this production in 2007.  Over twenty magnificent men’s and women’s garments worn by the main characters of the film are displayed on a large platform that generated a strong scenographic impact. A visual metaphor following the life of the Queen whose clothing was her calling card at the European courts, beginning with her arrival at the French court up until her tragic descent.

We combined the itinerary  with the exhibition in progress in the Historical Textile Room – “Whimsy and Reason. Elegance in Eighteenth-Century Europe,” dedicated to the evolution of style and fashion in the eighteenth century and organised in collaboration with the Uffizi Galleries and the Stibbert Museum in Florence. An interesting comparison of original clothing and textiles from the eighteenth century alongside cinematic reinterpretations in the exhibition.

We had a great lunch break thanks to Uscio e Bottega (https://www.facebook.com/uscioebottegaprato/) tasting the famous “schiacciata” stuffed with tipical ham and cheese an then cantucci for dessert.

In the afternoon we visited the textile museum discovering materials and forms of the textiles through a multi-sensory approach, concluding our interesting trip with a lesson about the influence of baroque and rococo over the contemporary fashion, speaking about Vivienne Westwood, John Galliano and so on.

Take a look to our reportage.